RIMEDI NATURALI FITOTERAPICI PER SCIOGLIERE I GRASSI

                                               

 SCEGLI IL RIMEDIO GIUSTO:

RIMEDI NATURALI FITOTERAPICI PER SCIOGLIERE I GRASSI

 

La fitoterapia consiste nell’utilizzo terapeutico delle piante medicinali, i cui estratti sono dotati di determinate proprietà terapeutiche.

GLI ASPETTI SUI QUALI AGISCONO:

i rimedi naturali utilizzabili nel contesto di un trattamento dimagrante si possono suddividere in due categorie:

 1)  RIMEDI CHE ACCELLERANO IL METABOLISMO: ( EFFETTO BRUCIA GRASSI);

 2) RIMEDI ANTIFAME (CHE RIDUCONO L’ APPETITO SIA ALIVELLO DEL CENTRO DELLA     FAME NEL CERVELLO SIA A LIVELLO DELLO STOMACO).

 Uno degli aspetti più importanti nella scelta del rimedio naturale e’ quella di portare l’ attenzione sulle proprie percezioni fisiche interne.

In sostanza prima della scelta di un rimedio naturale una persona dovrebbe chiedersi:

-   quali sono le caratteristiche fisiche di base( per esempio peso corporeo, statura)

-   zone dove si accumula maggiormente ( pancia ,glutei ,fianchi )

-   come mi rapporto con il cibo ( senso di fame?)

-   come’ il mio metabolismo ?

-   che stile di vita seguo? ( faccio attività fisica?)

Le domande sono troppe …..un motivo in più per rivolgersi ad esperti!!!!!!!

Questo articolo vuole essere semplicemente un aiuto per facilitare un primo “ orientamento” nel complesso panorama dei rimedi naturali.

 -   1 Stimolare il metabolismo:

 Se vogliamo aumentare i nostri consumi, abbiamo a disposizione le proprietà specifiche di alcune erbe che sono in grado di stimolare la lipolisi, quel processo che porta alla demolizione delle molecole di grasso nel tessuto adiposo. Quest’ultimo e’ l’ effetto “ brucia grassi”.

Rimedi che contengono particolari sostanze, rappresentate dalla sinefrina , che possiedono struttura simile alla caffeina condividendo sia i pregi che difetti.

 -   CITRUS AURANTIUM (ARANCIO AMARO):

 Pianta sempreverde, contrasta la digestione difficile e i gonfiori addominali, la varietà amara stimola il metabolismo e aiuta a perdere peso facilitando la termogenesi (processo metabolico che consiste nell’utilizzare alcuni grassi  per produrre calore).

COME UTILIZZARLO: sotto forma di infuso (arancio dolce), capsule o compresse (arancio amaro).

 -GUARANA’:

 Rimedio fitoterapico ricavato dai semi della paullinia sorbilis, arbusto del Sudamerica.

E’ ricco di principi attivi tra cui la caffeina, pertanto e’ indicato come tonico nei casi di affaticamento fisico e mentale dato che stimola l’ attenzione e la memoria. Nel contesto del dimagrimento, il   guaranà riduce l’appetito riducendo il senso di fame a livello cerebrale, inoltre aumenta la termogenesi  e quindi consente di bruciare i grassi.

Per l’ elevato contenuto di caffeina il guaranà può causare insonnia e tachicardia.

Evitare di bere caffè o altri eccitato durante il periodo di assunzione.

Da usare con cautela in caso di ipertensione, malattie del cuore e diabete.

COME UTILIZZARLO: SOTTO FORMA DI COMPRESSE 400-800 mg al giorno.

 -FUCUS VESICULOSUS:

E’ un alga bruna che contiene iodio inorganico , acido alginico ecc.

lo iodio in essa contenuto agisce sulla tiroide e genera un senso di sazietà producendo un gel nello stomaco (sono gli arginati fibre insolubili che non vengono digerite e si gonfiano nello stomaco e nell’intestino ostacolando e riducendo l’ assorbimento di grassi e zuccheri).

COME UTILIZZARLO: sotto forma di infuso, capsule o compresse.

Non adatto a chi soffre di ipertiroidismo,ipertensione,soggetti cardiopatici,donne in gravidanza e durante l’ allattamento.

Tra gli altri rimedi fitoterapia fanno parte di questa categoria anche il TE’ VERDE, LA RODIOLA

-   2 RIMEDI ANTI-FAME:

 E’ NECESSARIO CONTROLLARE GLI ATTACCHI DI FAME, LA FAME COMPULSIVA SIA QUANDO PARTE DALLA TESTA SIA QUANDO NASCE DALLO STOMACO.

Per gestire il senso di fame con la fitoterapia ci sono diversi rimedi. Alcuni di essi agiscono direttamente nel tubo digerente (per esempio: glucomannano, psillio, guar), determinando un senso di sazietà mediante un aumento del riempimento ed un rallentamento dello svuotamento dello stomaco.

Altri agiscono inibendo il centro della fame situato nel cervello (per esempio piante contenenti caffeina, come GUARANA’ e GARCINIA).

 -GLUCOMANNANO:

Polisaccaride estratto dal tubero di una pianta, contiene fibre alimentari di tipo solubili formando nello stomaco un gel vegetale neutro che aiuta a dare un senso di sazietà in modo naturale.

COME UTILIZZARLO: capsule o compresse.

 -PSILLIO:

 E’ costituito dai semi di una pianta erbacea (PLANTAGO PSYLLIUM) contiene fibre alimentari solubili (mucillagini) stimola la peristalsi e l’evacuazione senza irritare le mucose intestinali, ma e’ anche utile in caso di diarrea e colite. Riduce inoltre l’assorbimento di grassi e zuccheri.

COME UTILIZZARLO: capsule, compresse o polvere.

 -GARCINIA CAMBOGIA:

 E’ una pianta subtropicale, contiene acido idrossicitrico, in grado di ridurre l’ appetito e inibire la formazione di grasso, aumentando la produzione di energia.

Oltre a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue tiene sotto controllo il grasso addominale, favorisce la riduzione del peso corporeo e contrasta la fame nervosa.

COME UTILIZZARLO: SOTTO FORMA DI COMPRESSE ALMENO MEZZ’ ORA PRIMA DEI PASTI.

 www.farmaciavaldina.it/shop/integratori

Dott.ssa Daniela Pantè